Welcome Torino

Amici vicini e lontani, gente d’ogni sorta; sono passati molti mesi da quando un liberatorio Goodbye Busca mise fine ad un esperienza sofferta e piena di sacrifici, e ora è tempo di annunci.

C’è un luogo, incastonato tra i cieli di Torino, un luogo immerso nelle nuvole, sopra l’afa estiva, incastrato tra le nubi in tempesta o nel terso e limpido cielo del primo mattino. C’è un luogo isolato, protetto, che offre un abbraccio paterno alle piccole figure affaccendate che su e giù brulicano lungo Corso Vittorio, corrono lungo la ferrovia o dormono sulle panchine di via Cernaia. C’è un luogo, dicevo, e in questo luogo c’è un ristorante.

Sono stati mesi di lavoro intenso, di progetti, di liste interminabili di cose da fare. Ci sono state litigate, risate, conquiste e perdite. C’è stato il momento della speranza, dell’esaltazione, ma anche dello sconforto e del pessimismo. Ma tutte le storie belle sono storie complicate e travagliate, questa non fa eccezione.

Giacca da cuoco

Amici vicini e lontani, gente d’ogni sorta, è venuto il tempo degli annunci, e quindi sia: vi presento il Piano35 e con lui la sua squadra, di cui sono onorato di far parte. La strada per consegnare finalmente alla città questo bellissimo progetto è ancora lunga, ma i primi passi sono stati fatti. Ci saranno un sacco di belle cose da raccontare, e certamente qui le vedrete narrate, e illustrate. Per ora un in bocca al lupo a tutti quelli che stanno facendo sacrifici per far brillare questo diamante, me compreso, nell’attesa di poter accogliere finalmente la città ai nostri tavoli.

One thought on “Welcome Torino

Rispondi